TAGLIO VEGETAZIONE AI MARGINI DI STRADE PROVINCIALI E COMUNALI

Pubblicato il 18 luglio 2022 • Viabilità

                                                                                                                                    ORDINANZA

A tutti i proprietari, i conduttori, possessori, usufruttuari, curatori e detentori a qualunque titolo degli immobili posti lungo le strade comunali e vicinali di uso pubblico dell’intero territorio comunale, ai proprietari di terreni o fondi rustici o parte di essi, nonché di pertinenze o corti di servizio di edifici in stato di abbandono, di provvedere:

  • al taglio dei rami delle piante sporgenti oltre il ciglio stradale;
    - alla potatura delle siepi, arbusti, cespugli, rovi, alberature e simili che si protendono oltre il confine di strade provinciali, comunali e vicinali che pregiudicano la pulizia ed il decoro, la viabilità e la segnaletica o comunque ne compromettono la leggibilità, nonché il rispetto delle distanze previste dal Codice civile per la loro messa a dimora. Nel caso in cui il fogliame degli alberi piantati in terreni laterali o le ramaglie di qualsiasi genere cadano sul piano viabile per effetto delle intemperie o per qualsiasi altra causa, i proprietari o gli aventi diritto, sono tenuti a rimuoverli nel più breve tempo possibile al fine di evitare che gli utenti della strada possano scivolare sul sedime vegetale;
    - tagliare la vegetazione incolta e in particolare provvedere allo sfalcio dell’erba sui terreni abbandonati e mantenere il verde privato in perfetto ordine, attraverso una manutenzione periodica al fine di evitare, oltre agli inconvenienti sopra segnalati, anche il possibile rischio di propagazione di incendi.

In allegato il testo completo dell'ordinanza.

anteprima_copia_1658143842000